Berlino, World Health Summit 2014

Berlino 24 Ottobre. Simposio di esperti e specialisti in medicina. Grandi preoccupazioni per  i cambiamenti climatici e il virus Ebola.  I paesi più poveri, con i sistemi sanitari deboli, sono i più vulnerabili agli effetti del cambiamento climatico. I disastri naturali porteranno via più vite umane. Malattie come la malaria ad esempio  si diffonderanno ulteriormente perché le zanzare che li trasmettono prosperano a temperature più elevate. E aumenteranno le problematiche sulla salute se  la siccità e le inondazioni porteranno scarsità di acqua potabile.

Thomas Silberhorn

Il gruppo di esperti intergovernativo sui cambiamenti climatici (IPCC) stima che il maggior aumento delle emissioni degli ultimi 30 anni ha avuto luogo tra il 2000 e il 2010 e se i paesi continuano ad inquinare come hanno fatto fin ora, il riscaldamento globale aumenterà 3,7-4,8 gradi centigradi entro il 2100. Nel Summit sono stati portati ad esempio due paesi: la Cambogia e il Fiji che hanno iniziato a riprogettare il loro sistema sanitario improntando le innovazioni sull’eventuale emergenza che sarà causata  dai cambiamenti climatici.

31180818_ebola-cambiamenti-climatici-preoccupano-al-summit-mondiale-della-sanit-0

493 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *